Vuoi crescere come specialista della nutrizione? ~ Be-Well|Ben-Essere
1806
post-template-default,single,single-post,postid-1806,single-format-standard,tribe-no-js,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
 

Vuoi crescere come specialista della nutrizione?

Grazie al nuovo servizio di Sviluppo della Professione e alla Scuola di Coaching Nutrizionale sono sempre di più le occasioni di confronto con gli specialisti della nutrizione che si rivolgono a BeWell alla ricerca di un modo per riuscire ad affermarsi come professionisti.

C’è chi sogna di aprire un proprio studio e chi uno studio già ce l’ha e vorrebbe sviluppare meglio l’attività. E c’è anche chi vorrebbe migliorare la propria preparazione, chi vorrebbe studiare qualcosa di più specifico e dopo tanti corsi ancora non è soddisfatto della preparazione raggiunta.

Di tante nozioni, si lavora con la sensazione di lasciarne ancora troppe nelle pagine dei libri e nelle slide dei corsi FAD.

“Cosa posso fare di più?”, “Cosa posso studiare di meglio?”, “Come posso fare per riuscire a valorizzare la mia preparazione anche agli occhi dei pazienti?”.

Forse c’è qualcosa che non va nella premessa iniziale.

La ricerca di strumenti non è infinita. Nè potrà mai colmare tutte le nozioni che stai cercando di apprendere.

Lo specialista della nutrizione non può essere un tuttofare che si occupa di tutti i temi della nutrizione e riesce a gestire in modo sicuro efficace qualsiasi caso clinico.

L’educazione alimentare e la dietoterapia richiedono preparazione specifica e competenza tecnica qualificata, oltre a un’esperienza sul campo che va costruita nel tempo come specialista della nutrizione che si occupa di questo. Un’esperienza che è diversa da quella che si può vivere in una realtà lavorativa differente, sia essa aziendale pubblica o privata.

Dunque si torna alla premessa iniziale: la rincorsa a colmare la preparazione tecnica in tutte le materie affini alle scienze dell’alimentazione nasce dal bisogno gestire con più sicurezza e più competenza la professione. Ma quella che inizialmente è funzionale a colmare alcune lacune nella preparazione, si rivela nel tempo spesso incapace di soddisfare un altro tipo di ricerca.

Quello di chi sa di cosa vorrebbe occuparsi, ma non trova il modo di riuscirci.

Ecco dunque qualche suggerimento per iniziare a farlo:

  • individua il tema che più ti appassiona delle scienze dell’alimentazione. Un tema che ti faccia battere il cuore e brillare gli occhi quando ne parli,
  • ricerca studi e libri che già ne parlano, se possibile non solo in italiano,
  • frequenta corsi ad alta specificità, non accontentarti di corsi di preparazione generica,
  • vai oltre la formazione ECM. Totalizzare i crediti non garantisce la competenza che ti serve per essere altamente qualificato sul tema specifico,
  • lavora su te stesso. Per sviluppare il tuo progetto ti serviranno coraggio, determinazione, costanza e focus,
  • non trattenere le informazioni. Condividi e fai crescere i colleghi intorno a te. Se saprai far leva sulla crescita reciproca, essa diventerà stimolo per continuare la tua ricerca.